Lo scorso Novembre Tuscany Farm Florence con i suoi fantastici prodotti, è stata una delle protagoniste della trasmissione radiofonica della Rai “L'Italia che va”, che racconta storie, realtà, esperienze di imprenditori di successo.
Una puntata dedicata all'agricoltura, ma anche alla diversificazione delle attività produttive nel settore agricolo, che ha visto la Toscana protagonista, passando dal latte alla filosofia produttiva, per arrivare a parlare di cosmesi biologica. Ma andiamo a leggere l'interessante estratto dell'intervista fatta al direttore commerciale di Tuscany Farm Florence, Massimo Rovini, sulla storia e sull'affascinante esperienza di questa fantastica e storica fattoria, immersa tra le colline di Firenze.

Quando si parla dei prodotti Tuscany Farm, si può parlare di un made in Italy vero e proprio a km zero?
Assolutamente a km 0. L'elemento base di tutta la nostra gamma di prodotti, sia per signore, signori che per bambini è il latte delattosato, prodotto all'interno della nostra fattoria.

Quindi il latte è il vero e proprio carburante della vostra produzione? Perché puntare sul latte e perché puntare sulla cosmesi biologica?
Il latte praticamente è il primo elemento di vita che viene dato a un bambino, quindi rappresenta un elemento sostitutivo e nutritivo fondamentale per la nostra salute.
La nostra azienda produce dal XIII secolo questa fantastica materia prima, è per questo che abbiamo una maturata esperienza nella cultura e nella lavorazione di questo primario elemento. La nostra fattoria è composta da più di 1000 capi tutti nati in azienda, curati ogni giorno ed è proprio da questa attenta cura che nasce il nostro latte, elemento nutritivo riconosciuto dalla pelle per tanto non rigettato, elemento base di tutti i nostri prodotti.

Quindi i cosmetici bio di Tuscany Farm Florence sono prodotti privi di qualsiasi elemento chimico come minerali, siliconi, paraffine, non vi sono coloranti e allergeni?
Assolutamente sì, i nostri sono cosmetici bio certificati. Tutti i nostri prodotti hanno superato molti test, in particolare i prodotti per bambini sono stati testati dall'università dermatologica di Pavia.

Già nell'antica Grecia, il medico Teofrasto raccomandava trattamenti al latte per alleviare le irritazioni della pelle, dato che i fermenti lattici contenuti nel suo siero agivano come agenti di ripristino del naturale PH della pelle e quindi costituivano anche un confortevole rimedio contro le infezioni batteriche.
Il latte quindi ha un effetto idratante nutriente, emolliente e antinfiammatorio.
Ma secondo lei, il mercato odierno è pronto a recepire questo mutamento culturale? Il consumatore è pronto a recepire l'alta qualità di questo elemento?

Inizialmente abbiamo avuto un po' di difficoltà a comunicare che il latte che utilizziamo è un latte delattosato, quindi è una sostanza che non crea nè allergia, nè intolleranza. Oggi, dopo qualche anno, siamo riusciti a farlo capire non solo al nostro “mondo”, ma anche al mondo dell'estremo Oriente che si affaccia a questa nuova realtà con molto interesse. Nella nostra fattoria riceviamo molte visite da persone che arrivano da lontano, visitano i nostri siti produttivi, assaggiano il nostro latte e così comprendono qual è la nostra filosofia.

Che tipo di futuro possono avere questi cosmetici bio certificati al 100% naturali?
Come viene testimoniato dai dati, il futuro del biologico e del naturale è in continua crescita, l'attenzione da parte del consumatore alla ricerca del biologico è sempre più grande. Le persone cercano sempre di più prodotti naturali, prodotti che non contengono parabeni, petrolati, tutti quegli elementi che vengono ritenuti dalla scienza potenzialmente dannosi per la pelle delle persone.

Quindi ogni fase produttiva di questa filiera viene attuata direttamente in fattoria, senza delocalizzazioni e soprattutto rispettando la natura e gli animali.
Infatti tutte le produzioni si svolgono nel pieno rispetto dei valori etici, culturali e ambientali del territorio in cui nascono. Questi sono i principi che, dal tredicesimo secolo, dettano le linee guida del lavoro di Tuscany Farm Florence.